conversazioni difficili

Come gestire le conversazioni difficili con le persone più vicine: 10 consigli per gestirle al meglio

Le conversazioni difficili sono inevitabili nella nostra vita. Ciò che le rende particolarmente difficili però, sono le emozioni intense che proviamo nel momento, come ansia, paura, rabbia

Sarebbe infatti molto più facile gestire queste conversazioni, se fossimo in grado di mantenere la calma e il controllo delle nostre emozioni.

Di seguito, troverai 10 consigli che possono aiutarti a gestire al meglio le conversazioni difficili.


1. Tieni conto del tempo e del luogo

Se devi iniziare una conversazione difficile, è importante capire qual è il luogo e il momento più adatto per portare avanti quella conversazione con successo. 

Ad esempio, ti consiglio di evitare conversazioni difficili alla sera tardi quando si è stanchi e stressati.

 Iniziale invece, durante una passeggiata all’aria aperta: un pò di sole e aria fresca sono sempre utili per gestire le emozioni difficili.


2. Avvalora le emozioni difficili

Siamo abituati a considerare le emozioni difficili come dei problemi, emozioni pericolose che vanno sconfitte. Sarebbe invece utile accettare le proprie emozioni e quelle dell’altro e di conseguenza capire e far capire che è normale provare queste emozioni. 

Valorizzare le emozioni difficili scarica la pressione in una conversazione difficile e facilita l’accettazione.


3. Critica il comportamento, non la persona

In una conversazione difficile è importante capire come utilizzare le critiche. Quando generalizziamo un comportamento e critichiamo il carattere di una persona, la critica può risultare aggressiva o manipolativa. In questo caso, la persona a cui rivolgiamo la critica si sentirà attaccata e probabilmente agirà sulla difensiva, rendendo la conversazione ancora più difficile. In  questo caso, la comunicazione assertiva può aiutare ad esprimere una critica costruttiva, che si concentra invece su un comportamento specifico e non sulla persona in sé.


4. Anticipa il comportamento difensivo

Durante una conversazione difficile, è probabile che le persone si sentano attaccate, minacciate e agiscano sulla difensiva. 

Imparare ad anticipare un comportamento difensivo, ci aiuta ad avvalorare le emozioni dell’altro e a gestire al meglio la conversazione.

Ad esempio, se sappiamo che tratteremo un argomento delicato per l’altra persona, possiamo anticipare il suo probabile comportamento difensivo e prepararci a gestirlo.


5. Tieni a mente i tuoi valori

Durante le conversazioni difficili, spesso reagiamo di impulso e non riusciamo a mantenere la calma: reagiamo alle emozioni difficili perché vogliamo evitarle. 

In queste situazioni, è fondamentale imparare a focalizzare l’attenzione sui nostri valori: ascoltare in modo empatico, esprimere i propri desideri e proprie opinioni, arrivare ad un accordo con l’altro. 


6. Metti per iscritto ciò che vuoi dire

È più facile affrontare una conversazione difficile quando si è già preparati sulla situazione: metti per iscritto le cose fondamentali che vuoi dire e anche come probabilmente l’altra persona risponderà e reagirà. Questo è importante perché:

  1. ci permette di riflettere su ciò che veramente vogliamo esprimere 
  2. ci permette di anticipare un ipotetico comportamento dell’altro e quindi sapere in anticipo come reagire.

7. Aggiorna le tue aspettative

Quando le nostre aspettative non vengono soddisfatte, tendiamo ad agire diversamente da come vorremmo e a provare quindi forti emozioni come rabbia, sorpresa e delusione. 

Per imparare a restare in controllo di queste emozioni e gestire al meglio il proprio comportamento in una conversazione difficile, prova a porti queste domande:

  1. che aspettative ho da questa situazione? 
  2. c’è la possibilità che le mie aspettative non vengano soddisfatte?

8. Metti in chiaro i limiti della conversazione

In una conversazione difficile può succedere che ci sentiamo mancati di rispetto e questo provoca una serie di emozioni difficili da gestire. È però una nostra responsabilità mettere dei limiti e riflettere anche su come agire nel caso questi limiti non vengano rispettati. Ad esempio, prova a porti queste domande: 

  1. Quanta maleducazione posso tollerare?
  2. Cosa posso fare se l’altra persona non rispetta i miei limiti?

9. Non usare come arma gli eventi passati

Sollevare eventi passati in una conversazione difficile, ci dà un senso di autogiustificazione che però va a minare l’oggettività di quello che vogliamo dire. Inoltre, spesso porta ad alimentare il conflitto, permettendo all’altra persona di fare la stessa cosa e rendere quindi la conversazione ancora più emotivamente difficile e controproducente. 

Puoi argomentare la conversazione con eventi che riguardano il passato, ma rifletti sul perché lo fai: ti sono utili per raggiungere il tuo obiettivo oppure le usi per sentirti meglio riguardo a te stesso?


10. Ammetti i tuoi errori

Tendiamo a considerare le conversazioni difficili come sfide in cui una persona deve vincere, e questo ci porta a mettere in atto comportamenti che rendono la conversazione poco funzionale. 

Se invece impariamo a vedere le conversazioni difficili come un percorso condiviso, sarà più facile rimanere in controllo delle nostre emozioni e del nostro comportamento. Per farlo, è fondamentale imparare a riconoscere e ammettere i propri errori, così che anche l’altra persona non si senta giudicata e la conversazione risulti spontanea e trasparente. 

YES YOU CAN!

Buona continuazione!

by Giuseppe Silvestrini