Psicologo Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale Treviso

Psicologo Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale Treviso

Nel percorso professionale mi sono dedicata alla Psicologia in quanto studio scientifico delle persone, della mente e del comportamento  e della capacità di applicare queste conoscenze nei diversi ambiti dell’agire umano.

Questo mi ha portato ad esplorare diverse realtà della società umana con gli stessi strumenti scientifici: le scienze cognitive  e del comportamento.

Infatti, l’approccio cognitivo-comportamentale e’ proprio questo, e mi ha guidato negli anni, oltre che nel vasto e creativo ambito della psicoterapia dei disturbi psicologici comuni  e la Psicologia Positiva, anche nell’ambito della User Experience (UX) e del Nudging.

Ho ottenuto il titolo di Chartered Psychologist della British Psychological Societytitolo di eccellenza negli studi e nella pratica della Psicologia.

Sono interessata alle diverse applicazioni evidence-based della Psicologia: in primis, nel settore della Salute mentale, utilizzando principalmente gli strumenti e le tecniche della psicoterapia cognitiva e comportamentale per favorire l’acquisizione di competenze utili alla riduzione di ansia e depressione, al miglioramento dell’umore e delle capacità per fronteggiare lo stress psico-fisico.

Altri pilastri del mio modus operandi sono: il modello bio-psico-sociale sviluppato del Prof. Albert Bandura, professore della Stanford University che ho avuto il piacere di conoscere durante una visita a Palo Alto (California), e le ultime applicazioni della Scienza del Comportamento, il NUDGING, applicate per aumentare i comportamenti di Salute (o funzionali) e la prevenzione.

L’utilizzo di queste tecniche di modificazione del comportamento e il successivo studio dei meccanismi d’azione cognitivi e comportamentali, ha fatto sì che il mio curriculum professionale si evolvesse e focalizzasse verso l’apprendimento di nuovi schemi funzionali, sia cognitivi che di comportamento; la meta-comunicazione e l’influenza dei media nei processi di apprendimento; e lo sviluppo dell’ empowerment e dell’autoefficacia, sia individuale che collettiva.

Nel 2015 e 2016 ho partecipato come esperto allo studio della UCL: Teorie e Tecniche di cambiamento del comportamento.

Dal 2006 collaboro con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in progetti educativi socio-sanitari in diversi Paesi, in qualità di esperto di Cooperazione Italiana allo Sviluppo.

Dal 2013 mi sono appassionata di Neuroscienze e scienze cognitive, in particolare nell’applicazione del neurofeedback per migliorare la concentrazione e la calma mentale con l’intrattenimento, e alle sue diverse applicazioni, nel Marketing e nell’Estetica e nella Mindfulness. Ricordo con piacere le collaborazioni a Londra con Mervyn Etienne, PhD in neuroscienze presso la Birkbeck University of London, e con Mindplay, azienda leader in Neurogaming.

Nel 2016 ho promosso in Italia l’approfondimento dell’economia comportamentale e delle neuroscienze nel settore del Neuromarketing e Human Experience con strumentazioni e metodologie integrate, collaborando  con TSW e Neuralya definendo e realizzando  il primo studio pilota di Neuroestetica cognitiva a Palazzo Reale di Milano, in occasione della mostra “2050: Breve storia del futuro”.

Per finalità di ricerca clinica e sociale ho collaborato con il Prof. Michielin dell’Università degli Studi di Padova, con Andrew Steptoe, presso la University College London, e con l’organizzazione non governativa americana Population Media Center, esperienze che mi hanno illuminato il percorso di studi e il modus operandi di lavorare.